Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.  Cookies Policy

catalogue http://www.viavenetojazz.it Fri, 17 May 2024 23:57:10 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it VVJ 147 - Cristina Renzetti, Tatiana Valle - As Madalenas http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/220-vvj-147-cristina-renzetti-tatiana-valle-as-madalenas http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/220-vvj-147-cristina-renzetti-tatiana-valle-as-madalenas VVJ 147 - Cristina Renzetti, Tatiana Valle - As Madalenas

Cristina Renzetti, Tatiana Valle
As Madalenas Play

 

Cristina Renzetti voce

Tatiana Valle voce, pandeiro (tr. 10)

Ferruccio Spinetti contrabbasso, basso elettrico

Roberto Taufic chitarre, viola caipira 

Bruno Marcozzi batteria, percussioni


Guests:

Gabriele Mirabassi (tr. 5, 6)

Giancarlo Bianchetti (tr. 3, 7, 8, 11, 13)

Giovanni Ceccarelli (tr.3)

 

 


VVJ 147 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

Tra le più attive interpreti di musica brasiliana in Italia, le due cantautrici si sono incontrate nel 2013 per unire le loro voci, le chitarre, le percussioni e dare vita a questo progetto unico, pieno di freschezza e intensità.

Con centinaia di concerti all’attivo, il loro primo album “Madeleine” arriva nel 2015 e sorprende positivamente pubblico e critica. Per Il Venerdì di Repubblica “uno dei migliori dischi brasiliani dell’anno”. O Globo (Brasile) ha scritto: “Armonia pura!”. Disco della settimana per Fahreneit (Rai Radio3). Nel loro secondo lavoro “Vai, menina” (2018) spicca la straordinaria partecipazione come guest del grande compositore brasiliano Guinga, oltre a quelle dei musicisti Gabriele Mirabassi, Valentino Corvino, Vince Abbracciante. Sono salite sul palco dei più importanti club e festival nazionali tra cui Time In jazz, Crossroads Festival, Ravenna Jazz, Trentino in jazz, Casa del jazz di Roma, Bravo Caffè, Torrione Jazz Club, Piazza Verdi Live (Radio 3), Brasil (Radio 1).

Nel 2021, insieme a Joe Barbieri, Musica Nuda e Chiara Civello, sono state ospiti dell’Officina della Arti Pier Paolo Pasolini per il programma “D’Altro Canto” condotto da Tosca e Giorgio Capozzo

 


 

Tracklist of "As Madalenas": 13 Tracks

01. Todas as coisas (T. Valle)
02. Árvore de família (C. Renzetti / T. Valle)
03. Parto (T. Valle / F. Spinetti)
04. Materia prima (C. Renzetti / T. Valle)
05. Mai (L. Rodriguez / adatt. T. Valle)
06. Rosa Laranja (C. Renzetti / T. Valle)
07. Crocodilo (S. Bersani / adatt. C. Renzetti / T. Valle)
08. Fogo gelo (I.Maccioni / C. Renzetti / T. Valle)
09. Pigro (P. Daniele) 
10. Baião de Lacan (Guinga / A. Blanc)
11. Vem pra roda (T. Valle)
12. Noite de lua (C. Renzetti / T. Valle) 
13. Vecchio amore (C. Renzetti / T. Valle) 

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Fri, 16 Jun 2023 13:13:37 +0000
VVJ 146 - Riccardo Gola - Cosmonautica http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/218-vvj-146-riccardo-gola-cosmonautica http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/218-vvj-146-riccardo-gola-cosmonautica VVJ 146 - Riccardo Gola - Cosmonautica

Riccardo Gola 
Cosmonautica Play

 

Francesco Bigoni tenor sax

Enrico Zanisi piano  

Riccardo Gola double bass

Enrico Morello drums

 

 


VVJ 146 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

Cosmonautica come arte di viaggiare nello spazio.

È questa la metafora che sceglie Riccardo Gola per il suo primo disco solista - in uscita per l’etichetta Jando Music / Via Veneto Jazz - dopo anni di militanza in alcuni tra i progetti più creativi della nuova scena jazz italiana. In veste di compositore e bandleader, ci propone un quartetto acustico ma con un vocabolario fortemente ibridato.

Sin dal primo ascolto si percepisce la molteplicità di interessi ed ascolti dell’eclettico artista romano (è anche illustratore e art director) che riesce a mescolare la matrice afro-americana con una pluralità di linguaggi, dal rock all’elettronica, dalla musica africana alla classica contemporanea.

Con lui una vera e propria all-star band della scena italiana contemporanea: Francesco Bigoni al sax e clarinetto, Enrico Zanisi al pianoforte ed Enrico Morello alla batteria.

Un gruppo coeso che attraverso l’improvvisazione e l’interplay conduce l’ascoltatore - da bravi cosmonauti - in un viaggio verso l’ignoto

 


 

Tracklist of "Cosmonautica": 10 Tracks

01. RAL 5001 (Riccardo Gola)

02. Detriti spaziali (Riccardo Gola)

03. Starfire (Riccardo Gola)

04. Multiply (Riccardo Gola)

05. Anni luce (Riccardo Gola)

06. Materia liquida (Riccardo Gola)

07. Cosmonautica (Riccardo Gola)

08. Focus on Gravity (Riccardo Gola)

09. Strategie per un’invasione aliena (Riccardo Gola)

10. In orbita (Riccardo Gola)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Fri, 16 Jun 2023 08:27:35 +0000
VVJ 145 - Brunod, Gallo, Barbiero - Gulliver http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/216-vvj-145-brunod-gallo-barbiero-gulliver http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/216-vvj-145-brunod-gallo-barbiero-gulliver VVJ 145 - Brunod, Gallo, Barbiero - Gulliver

Brunod, Gallo, Barbiero 
Gulliver Play

 

Maurizio Brunod electric & acoustic guitar

Danilo Gallo double bass, bass balalaika, flute, toys 

Massimo Barbiero drums, glockenspiel, percussion drums

 


VVJ 145 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

Per i lillipuziani, Gulliver è un gigante; per gli abitanti di Brobdingnag è un nano. Ciò che Jonathan Swift scriveva nel libro “I viaggi di Gulliver”, pubblicato nel 1726, è valido ancora oggi: primo, bisogna osservare le cose sotto una luce diversa; secondo, viviamo in una società nella quale gli uomini sono incapaci di stabilire comunicazione ed empatia fra loro; terzo, il viaggio. 

L’avventuriero deve essere umile per potersi confrontare in assoluta libertà con le idee altrui. Massimo Barbiero, Maurizio Brunod e Danilo Gallo da sempre fanno del pensiero laterale un loro punto di forza; entrano in connessione con gli altri e con loro stessi; la loro esperienza tecnica si equilibra con quella umana; sono navigati globetrotter. Ma, soprattutto, per loro l’anima della musica sta nel suo ininterrotto movimento.

Nell’avanzare senza imboccare scorciatoie. Nella possibilità infinita di perquisire, e rivelare, sempre nuove dimensioni. 

La musica, in questo trio, non si fa ma si manifesta. È "una cosa sola", perché i confini – per altro spesso invisibili – fra tradizione, avanguardia, musica popolare, rock non vengono smantellati ma assorbiti. 

È questo che fanno i tre: Barbiero, perché pensa batteria e percussioni come strumenti ritmici ma anche melodici; Brunod perché riesce ad integrare leggerezza cameristica ad enfasi orchestrale e Gallo per la metronomica abilità nell’essere solista-accompagnatore. 

 


 

Tracklist of "Gulliver": 11 Tracks

01. Ethiopian song (trad. from Ethiopia)
02. Scarborough fair (trad. from Ireland)
03. Gaungling san (trad. from China)
04. L’albero bianco (Danilo Gallo)
05. Cerchi-Reine (Massimo Barbiero/trad. from Norway)
06. La carpinese (trad. from Puglia/Italy)
07. Maria Giuana (trad. from Piemonte/Italy)
08. El pueblo unido (Sergio Ortega)
09. Time to remember (Maurizio Brunod)
10. Kurdish song (trad. from Kurdistan)
11. La rete (Massimo Barbiero)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Thu, 09 Mar 2023 17:00:27 +0000
VVJ 144 - Enrico Solazzo - Perfect Journey http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/214-vvj-144-enrico-solazzo-perfect-journey http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/214-vvj-144-enrico-solazzo-perfect-journey VVJ 144 - Enrico Solazzo  - Perfect Journey

Enrico Solazzo 

Perfect Journey Play

  

Special Guest: 

Kadir Gonzalez López

Dynamite Mc

Dennis Chambers

Antonio Faraò

Tollak Ollestad

Roberto Gatto

Chase Baird

Lo Van Gorp

Stefano Di Battista

John Peña

Baptiste Herbin

Gumbi Ortiz

e molti altri...

 


VVJ 144 - Prodotto da Via Veneto Jazz

 Logo Via Veneto Jazz  

    


 

Press release

Dopo molti anni di produzioni e collaborazioni discografiche Enrico Solazzo produce il suo primo album “Perfect Journey”.

Nell’album si alternano composizioni originali e cover famose che racchiudono varie influenze e stili musicali spaziando dal jazz, al blues, fino ad arrivare all’elettronica, il tutto impreziosito dalla collaborazione di 40 musicisti di fama internazionale quali  Dynamite Mc, Dennis Chambers, Antonio Faraò, Tollak Ollestad, Roberto Gatto, Chase Baird, Lo Van Gorp, Stefano Di Battista, John Peña, Baptiste Herbin, Gumbi Ortiz e il giovanissimo talento cubano Kadir Gonzalez López, solo per citarne alcuni.

L’amore di Enrico Solazzo nel creare sonorità coinvolgenti con arrangiamenti di grande ricercatezza e gusto fanno di questo album un "viaggio perfetto" da percorrere ascoltando ogni singolo brano. 

 


 

Tracklist of "Perfect Journey": 14 Tracks

01. ALGO AZUR (Dario Rosciglione,Enrico Solazzo)
02. CRAZY (B.Barton, T.Callaway, Gianpiero e Gianfranco Reverberi)
03. DEEP (Enrico Solazzo)
04. ANGEL EYES (F. Rosciglione,E. Solazzo,C. Prunas)
05. EL NEGRO CHINO (Ruben Rada)
06. PAINT THE PICTURE (Dominic Smith,Enrico Solazzo)
07. PERFECT JOURNEY (Enrico Solazzo)
08. NOW... THEN (Enrico Solazzo)
09. WHAT’S UP (Enrico Solazzo)
10. ZERO GRAVITY (Fabiana Rosciglione, Enrico Solazzo)
11. YOU’RE MY THRILL (Jay Gorney, Sidney Clare)
12. SEPTEMBER (Al McKay, Maurice White, Allee Willis)
13. CARUSO (Lucio Dalla)
14. LAZY NINA (Donald Fagen)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Thu, 22 Dec 2022 09:21:37 +0000
VVJ 143 - Luigi Viva e Luigi Masciari - Viva De Andrè http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/212-vvj-143-luigi-viva-e-luigi-masciari-viva-de-andre http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/212-vvj-143-luigi-viva-e-luigi-masciari-viva-de-andre VVJ 143 - Luigi Viva e Luigi Masciari - Viva De Andrè

Luigi Viva e Luigi Masciari 
Viva De Andrè Play

 

Luigi Masciari electric guitar

Francesco Bearzatti tenor sax, clarinet 

Alfredo Paixão bass

Pietro Iodice drums

Giampiero Locatelli piano   

 

Special Guest: 

Luigi Viva (voice on track #10)

Giulio Carmassi (trumpet, sax, hammond, vibraphone on tracks # 1, 3, 7, 9)

Michael League (bass, Oud on track # 5)

 


VVJ 143 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

Questo album racchiude le musiche del concerto-racconto Viva/De André andato in scena in alcuni dei più importanti festival jazz (Umbria Jazz Winter, Südtirol Jazz Festival, Ascona Jazz etc).

In occasione della realizzazione dei miei due libri Non Per un dio ma Nemmeno per Gioco - Vita di Fabrizio De André e Falegname di Parole - le canzoni e la musica di Fabrizio De André editi da Feltrinelli, ho evidenziato la grande passione di Fabrizio De André per il jazz. 

Ecco perché ho pensato di riproporre la sua musica in chiave jazz, potendo contare sulla abilità di Luigi Masciari che, di questo progetto, è il direttore musicale. 

Un quintetto, il nostro, composto fra i migliori musicisti italiani e non solo, quali Francesco Bearzatti, Giampiero Locatelli, Pietro Iodice, Alfredo Paixão e lo stesso Luigi Masciari. Prima di entrare in sala, abbiamo ricevuto l’adesione di due dei più straordinari giovani talenti dell’attuale panorama americano: Giulio Carmassi, noto per aver fatto parte del Pat Metheny Unity Group e Michael League leader degli Snarky Puppy, nonché vincitore di quattro Grammy Award. 

Luigi Viva 

 


 

Tracklist of "Viva De Andrè": 10 Tracks

01. Valzer per un Amore (G. Marinuzzi/F. De André)
02. Crêuza de Mä (F. De André/M. Pagani)
03. Il Pescatore (F. De André/G.P. Reverberi/F. Zauli/F. De André)
04. La Canzone di Marinella (Fabrizio De André)
05. Mégu Megún (F.De André/M.Pagani/F.De André/I.Fossati)
06. La Città Vecchia (dedicated to Lyle Mays) (F. De André)
07. Il Bombarolo (F. De André/N. Piovani/F. De André/G. Bentivoglio)
08. La Guerra di Piero (F. De André)
09. Canzone dell’Amore Perduto (F. De André)
10. Fabrizio/La Città Vecchia (2nd take) (F. De André)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Wed, 21 Dec 2022 21:30:29 +0000
VVJ 142 - Ferruccio Spinetti - Arie http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/210-vvj-142-ferruccio-spinetti-arie http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/210-vvj-142-ferruccio-spinetti-arie VVJ 142 - Ferruccio Spinetti - Arie

Ferruccio Spinetti 
Arie Play

 

Ferruccio Spinetti doublebass

Giovanni Ceccarelli piano and fender rhodes

Elena Romano vocals

Jeff Ballard drums

Special Guest: Rita Marcotulli piano (track 1 and 13)

 


VVJ 142 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

Ho sempre amato il jazz, del resto la mia formazione classica e’ stata sempre affiancata sin dall’inizio dei miei studi a quella jazzistica grazie soprattutto alla frequentazione di Siena Jazz, Accademia Nazionale del Jazz, dove insegno da tanti anni. Ho sempre amato anche le composizioni dei jazzisti italiani, molti dei quali sono stati anche miei insegnanti, come Bruno Tommaso ad esempio, o compagni di palco in questi miei 30 anni di carriera. Da qui parte la mia idea di realizzare un disco con una tracklist completamente a trazione Italiana, dove i brani sono quindi solo di Jazzisti Italiani. Il progetto vuol’essere una sorta di “songbook” Italiano che allo stesso tempo spero servira’ a far scoprire alle nuove generazioni quanto il Jazz italiano negli ultimi 40 anni sia stato fondamentale per la crescita di questo mondo musicale e di come gli artisti Italiani siano amati in tutto il mondo grazie anche alle proprie composizioni.   

Per realizzare questo progetto mi e’ venuto naturale chiedere aiuto ad un amico di vecchia data e con cui ho condiviso tanti progetti, da InventaRio al disco “More Morricone” del 2019 realizzato in duo con lui. Sto parlando di Giovanni Ceccarelli al pianoforte e Fender Rhodes. Alla batteria c’e’ un batterista che non ha bisogno di presentazioni. Suonare con lui credo sia il sogno di ogni contrabbassista, il suo nome e’ Jeff Ballard che ha accettano con gioia di far parte di questo progetto. 

Non per ultima alla voce c’e’ Elena Romano, una giovane cantante e cantautrice fiorentina di 25 anni, che ho avuto modo di conoscere ai corsi della Siena Jazz University. Mi piaceva l’idea di poter valorizzare un’artista emergente in un momento storico di per se molto complicato e dove trovare spazio per le nuove generazioni e’ sempre piu difficile. Ad Elena abbiamo affidato anche il compito di scrivere dei testi in Italiano ed in Inglese su questi “standard” Italiani, facendoli cosi diventare delle canzoni.   

Special Guest del disco e’ Rita Marcotulli che suona il pianoforte sul suo brano “ Vagabondi delle Stelle” e su the River song. 

 


 

Tracklist of "Arie": 15 Tracks

01. The river song (Picco / Romano)
02. The look in your eyes (Pieranunzi / Romano)
03. There is no Truth (Zanisi / Romano)
04. Crepuscolo (Alessandro Giachero)
05. Ossessivostinato (Bruno Tommaso)
06. December (Spinetti / Romano)
07. Aria (Rava / Servillo)
08. Intro Drum (Ballard)
09. Fausto (Spinetti)
10. Meteores (G.Ceccarelli)
11. Passato futuro (Ceccarelli / Spinetti / Romano)
12. Lullaby for Ugo (P.Dalla Porta)
13. Vagabondi delle stelle (R.Marcotulli)
14. Un altro se stesso (Fresu / Romano)
15. Versilia (Luca Flores)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Mon, 24 Oct 2022 07:33:42 +0000
VVJ 141 - Enzo Pietropaoli e Cristina Renzetti - Yatra Songs http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/208-vvj-141-enzo-pietropaoli-e-cristina-renzetti-yatra-songs http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/208-vvj-141-enzo-pietropaoli-e-cristina-renzetti-yatra-songs VVJ 141 - Enzo Pietropaoli e Cristina Renzetti - Yatra Songs

Enzo Pietropaoli e Cristina Renzetti 
Yatra Songs Play

 

Cristina Renzetti voce

Fulvio Sigurtà tromba

Julian Mazzariello piano

Enzo Pietropaoli basso

Alessandro Paternesi batteria

 


VVJ 141 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

“Yatra Songs” è il nuovo album del quartetto di Enzo Pietropaoli, arricchito dall’inserimento di Cristina Renzetti all’insegna di un rinnovamento espresso attraverso la “forma canzone”. Questo nuovo progetto vede confermata l’estetica del gruppo, caratterizzata da una certa sobrietà formale attraverso la quale comunicare emozioni. 

L’album è prodotto da Jando Music e VVJ a conferma di una lunga e preziosa collaborazione iniziata nel 2011 con “Yatra”, lavoro che ha conseguito il riconoscimento come “Migliore Cd Italiano dell’anno” nei Jazzit Awards, proseguita poi con “Yatra Vol. 2” nel 2013 e “Yatra Vol. 3” nel 2015; “Yatra Quartet” viene votato come “Migliore Gruppo Italiano del 2013” dalla rivista Musica Jazz. 

“Yatra Songs” è il risultato di una lunga gestazione più volte rimandata a causa di numerosi imprevisti dovuti alla pandemia e ad altre vicende personali. Questa lunga, sofferta attesa è diventata protagonista del lavoro e complice di un risultato che si è arricchito attraverso le aspettative; la musica si trasforma così nel simbolo di un ritorno verso qualcosa che fino a qualche anno prima poteva sembrare scontato, ma che in conseguenza della attesa è diventato una cura, un dono, un momento di ripresa quasi inaspettato che ha prodotto una energia e una intensità emotiva straordinaria. 

Il repertorio è composto da dieci brani di Enzo Pietropaoli che Cristina Renzetti ha scelto tra quelli dei tre album precedenti e ha interpretato con uno spirito innovativo rispetto alle versioni originali, testimoniato anche dai nuovi arrangiamenti dell’autore.  Il lavoro è completato da “Because” dei Beatles e “Pedro Pedreiro” di Chico Buarque nella versione italiana resa celebre da Enzo Jannacci. 

I testi sono di Cristina Renzetti eccetto due poesie di Matteo Marchesini. Ritratti di famiglia come la ballata “Padre” che racconta dell’amore di un figlio per il padre anziano e malato, narrazioni serie o scanzonate sulle dinamiche di coppia (“Tu Lo Sai Che Gli Angeli”, “Aspetto Lunedì”, “Rimini 1998”), incursioni nel mondo fatato e immaginifico dell’infanzia (“Guerreiro De Estrelas” e “Ninna Nanna dei Pesci"), riflessioni e analisi sul tempo presente e sulla trasformazione del mondo durante la pandemia  come “Trois Voix" e “Previsioni Del Tempo” che, insieme a “La Tela”,  è un testo poetico inedito di Matteo Marchesini, scrittore e critico bolognese dalla penna sagace e appuntita.  “Vera” e “Pedro Pedreiro” sono ritratti di lavoratori: una donna presumibilmente dell’est Europa e il suo sguardo sul nostro quotidiano e il protagonista del brano di Chico Buarque, un giovane lavoratore che oggi, come nel 1965 vive aspettando, aspettando, una promozione, un premio della lotteria, qualcosa che non arriva mai. 

 


 

Tracklist of "Yatra Songs": 12 Tracks

01. Padre (E.Pietropaoli / C.Renzetti)     
02. Guerreiro de estrelas (E.Pietropaoli / C.Renzetti)     
03. Previsioni del tempo (E.Pietropaoli / M.Marchesini)      
04. Pedro Pedreiro (C.Buarque / G.Calabrese / E.Jannacci)     
05. Trois voix (E.Pietropaoli / C.Renzetti)      
06. Tu lo sai che gli angeli (E.Pietropaoli / C.Renzetti)      
07. Aspetto lunedì (E.Pietropaoli / C.Renzetti)
08. Vera (E.Pietropaoli / C.Renzetti / L.Pasca)
09. Rimini 1998 (E.Pietropaoli / C.Renzetti)
10. La tela (E.Pietropaoli / M.Marchesini)
11. Because (Lennon / McCartney)
12. Ninna nanna dei pesci (E.Pietropaoli / C.Renzetti)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Fri, 29 Apr 2022 15:32:49 +0000
VVJ 139 - Lorenzo Tucci - Happy End http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/206-vvj-139-lorenzo-tucci-happy-end http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/206-vvj-139-lorenzo-tucci-happy-end VVJ 139 - Lorenzo Tucci - Happy End

Lorenzo Tucci 
Happy End Play

 

Lorenzo Tucci drums

Claudio Filippini piano

Jacopo Ferrazza bass

 

 


VVJ 139 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

"Happy End" è il nuovo album del batterista e compositore Lorenzo Tucci, fra i batteristi italiani più conosciuti e richiesti. La sua ecletticità e l’enorme talento gli hanno permesso di diventare il partner immancabile di numerose star del Jazz. 

Numerosi i suoi dischi di successo: Touch, Sparkle, Tranety, Drumonk, Lunar, Drumpet (solo per citarne alcuni) progetti in cui dimostra la capacità di esprimersi in formazioni molto diverse fra loro.

Tucci insieme a Fabrizio Bosso e Daniele Scannapieco è stato il fondatore degli High Five quintet considerata per anni la migliore formazione jazz italiana, al loro attivo sei CD tra cui un live registrato al Blue Note di Tokyo, uno dei templi del jazz mondiale.

Proprio con gli High Five quintet nel 2006 incidono “Handful of soul” con la star del Soul /Jazz: Mario Biondi, quasi 1 milione di copie vendute in tutto il mondo.

Negli anni ha collaborato con numerosi artisti del calibro di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, George Garzone, Mark Turner, Tim Warfield, Emmanuel Bex, Kirk Lightsey, George Cables, Joanne Brakeen, Fabrizio Bosso, Massimo Urbani, Danilo Rea, Enrico Pieranunzi, Flavio Boltro, George Cable, Giovanni Tommaso, Mario Biondi, Max Ionata, Maurizio Giammarco, Karima, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Rosario Giuliani, Daniele Scannapieco, Ada Montellanico, Nicola Conte, e molti altri. 

 


 

Tracklist of "Happy End": 8 Tracks

01. G1. Tutto (Lorenzo Tucci)     
02. Afrodolce (Lorenzo Tucci)     
03. Grow (Lorenzo Tucci)      
04. Kenzia (Lorenzo Tucci)     
05. Andrà Bene (Lorenzo Tucci)      
06. Happy End (Lorenzo Tucci)      
07. Lu Piante de le Foje  (C. De Titta/G.Albanese)
08. Pandaguru (Lorenzo Tucci)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Thu, 28 Oct 2021 21:05:54 +0000
VVJ 138 - Roberto Gatto Quartet - My Secret Place http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/205-vvj-138-roberto-gatto-quartet-my-secret-place http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/205-vvj-138-roberto-gatto-quartet-my-secret-place VVJ 138 - Roberto Gatto Quartet - My Secret Place

Roberto Gatto Quartet 
My Secret Place Play

 

Alessandro Presti trumpet & flugelhorn

Alessandro Lanzoni piano

Matteo Bortone double bass

Roberto Gatto drums

feat.: 
Beatrice Gatto vocals on tracks #1,4 and 7

Andrea Molinari electric guitar on tracks #1 and 4

 

 


VVJ 138 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

MY SECRET PLACE è il nuovo disco di ROBERTO GATTO, straordinario batterista e compositore, simbolo del jazz italiano in Italia e nel mondo. Il disco è stato realizzato con il suo quartetto, che vanta la presenza di musicisti di grande talento come ALESSANDRO LANZONI al piano, ALESSANDRO PRESTI alla tromba e MATTEO BORTONE al contrabbasso.  Dal 16 luglio 2021 il disco prodotto da Jando Music e Via Veneto Jazz sarà disponibile in tutti i negozi di dischi e su tutte le piattaforme digitali. 

In anteprima, il 9 luglio 2021, sarà disponibile sulle piattaforme digitali il singolo EVERYDAY LIFE accompagnato dall’uscita sul canale YouTube del batterista di un bellissimo videoclip e realizzato in fase di registrazione dell’album interpretato da Beatrice Gatto, accompagnata dal quartetto di suo padre Roberto. 

Si tratta di una versione 'Video' rispetto a quella del disco, di un bellissimo brano dei Coldplay, dall'omonimo album 'Everyday Life' del 2019, che è stato trasformato in una toccante ballad, affinché – dichiara Roberto Gatto - «Bea potesse scandire intensamente, parola per parola, un testo pieno di umanità e amore verso il prossimo. Mi è sembrato giusto e necessario, dopo un lungo tempo di separazione dagli altri, affidare proprio alla voce di mia figlia, che insieme a mio figlio sono il mio futuro, questo messaggio potente per un nuovo inizio nel modo più giusto.» 

Nell’album, registrato ad aprile 2021 nello studio di registrazione personale del musicista romano, il My Secret Place di Roma, tra i featuring oltre a Beatrice Gatto, troveremo la chitarra elettrica di ANDREA MOLINARI ospite delle tracce 1 e 4.   

«Un lavoro abbastanza variegato, ma con un unità stilistica precisa – annuncia R. Gatto -  frutto della consolidata collaborazione con tutti i componenti del gruppo. My secret place è anche il nome che ho dato al mio studio è il luogo dove tutto è nato e ha preso forma, un posto magico che è stato fondamentale in un momento così difficile. Non saprei dire se ne è uscito un disco di jazz o cosa, ma non è un problema che mi sono mai posto. 

My secret place, - continua Gatto - esce dopo circa tre anni dal precedente cd del quartetto Now, anche in questo caso la scelta dei brani si è articolata in larga parte su composizioni originali scritte da tutti i componenti del gruppo ma anche, come ormai mi piace fare, su alcune riletture di musiche prese in prestito da repertori diversi e non necessariamente provenienti dal mondo del jazz. Uno dei brani meglio riusciti è sicuramente Everyday life dei Coldplay, che ho usato per introdurre la voce di Beatrice, mia figlia. C’è poi una versione strumentale di un famoso brano scritto da Luis Bacalov e cantato da Gianni Morandi che si chiama Se non avessi più te, autentico capolavoro scritto negli anni 60. Inoltre unico standard presente The meaning of the blues affidato sempre alla voce di Beatrice. Tutto il resto a firma di ognuno di noi.»   

BIOGRAFIA Roberto Gatto. Nato a Roma il 6 ottobre 1958, il suo debutto professionale risale al 1975 con il Trio di Roma (Danilo Rea, Enzo Pietropaoli) e da allora ha suonato in tutta Europa e nel mondo con i suoi gruppi e a fianco di artisti internazionali. Oltre ad una ricerca timbrica raffinata e a una tecnica esecutiva perfetta, i gruppi a suo nome sono caratterizzati dal calore tipico della cultura Mediterranea; questo rende senza dubbio Roberto Gatto uno dei più interessanti batteristi e compositori in Europa e nel mondo. E’ sicuramente il più rinomato batterista Italiano all’estero e vanta importanti partnerships con artisti del mondo del jazz e non solo. 

 


 

Tracklist of "My Secret Place": 10 Tracks

01. Gee See (Alessandro Lanzoni)
02. Rambler (Roberto Gatto)
03. Nebrodi (Alessandro Presti)
04. Everyday Life (Coldplay)
05. Light Spin (Matteo Bortone)
06. My secret place (Roberto Gatto)
07. The meaning of the blues (B.Troup - L.Worth)
08. Satie’s Mood (Roberto Gatto)
09. Mad Bog (Alessandro Lanzoni)
10. Se non avessi più te (Migliacci, Zambrini, Bacalov)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Sun, 04 Jul 2021 16:59:27 +0000
VVJ 137 - Maria Pia De Vito - Dreamers http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/203-vvj-137-maria-pia-de-vito-dreamers http://www.viavenetojazz.it/catalogue/item/203-vvj-137-maria-pia-de-vito-dreamers VVJ 137 - Maria Pia De Vito - Dreamers

Maria Pia De Vito 
Dreamers Play

 

Maria Pia De Vito voice

Julian Oliver Mazzariello piano

Enzo Pietropaoli contrabbasso

Alessandro Paternesi batteria 

feat. Roberto Cecchetto guitars on #2

 


VVJ 137 - Prodotto da Via Veneto Jazz e Jando Music

 Logo Via Veneto Jazz  Logo Jandomusic

    


 

Press release

DREAMERS, il nuovo lavoro discografico di Maria Pia De Vito. È una collezione di canzoni di Icone del songwriting d’oltreoceano: Paul Simon, David Crosby, Bob Dylan, Tom Waits e la mia sempre amata Joni Mitchell. Poeti e lucidi sognatori che dagli anni sessanta in poi ad oggi hanno saputo emanare produzioni musicali di grande bellezza, incarnando in testi di profonda sincerità e forza poetica lo spirito del loro tempo. 

Sono brani storici ed attualissimi, in questo complesso presente, per contenuti ed intenzioni, siano essi incentrati in disarmanti e disarmate riflessioni sul proprio privato, o nella professione di una critica mordace della società e della politica, rappresentano in sè espressioni di una ispirata idea di un mondo "giusto".

Dalla raffigurazione di una isola di pace da raggiungere, in contrapposizione alla chiamata alla guerra del Vietnam, della meravigliosa "The Lee Shore" di David Crosby, dai fantasmi d’amore da inseguire, ma senza illusioni, come in Simple Twist of Fate di Bob Dylan o "Carey" di Joni MItchell, alla critica alle ipocrisie sociali (BE cool di J.Mitchell), delle ingiustizie sociali (Chinese Cafè Mitchell).

Questions for the angels, dalla spregiudicatezza di certi poteri politici (Pigs sheep and wolves), al canto della tenerezza e della cura per l’altro, come in Rainbow Sleeves di Tom Waits.

Oggi più che mai, abbiamo bisogno di questa "giustizia poetica", dell’arte come faro di lucidità e di professione della libertà in quanto partecipazione. Maria Pia De Vito. 

 


 

Tracklist of "Dreamers": 9 Tracks

01. Pig, Sheep And Wolves (Paul Simon)
02. The Lee Shore (David Crosby)
03. Simple Twist Of Fate (Bob Dylan)
04. Questions For The Angels (Paul Simon)
05. Be Cool (Joni Mitchell)
06. Chinese Café (Joni Mitchell)
07. Carey (Joni Mitchell)
08. Time They Are A-Changing (Bob Dylan)
09. Rainbow Sleeves (Tom Waits)

]]>
info@viavenetojazz.it (Super User) catalogue Wed, 08 Jul 2020 21:11:56 +0000